Articoli correlati ‘#futuro’

25 APRILE SEMPRE: SI CONTINUA “A CAMMINARE” CON LE SCUOLE INSIEME AI NOSTRI PARTIGIANI

17 maggio 2016

Questa volta il nostro cammino prosegue insieme alle classi terze del “International School of Modena” di Montale Rangone (MO).
Sempre attenti i ragazzi e soprattutto tante domande a Rino Forghieri “nano” e Mario Corradini “Fritz”, instancabili fianchi che non si tirano mai indietro quando si tratta di parlare nelle scuole.

foto 1-8 foto 5-3
Sono stati accolti dalla direzione con queste parole “siamo onorati di avervi nella nostra scuola”: parole che sottolineano sempre di più la volontà di far accompagnare i ragazzi nel loro percorso formativo dalle testimonianze di uomini e donne che hanno dato al nostro paese occhi e possibilità nuove, attraverso la lotta di liberazione dal nazismo e dal fascismo.

Copia di foto 4 Copia di foto 5-3
L’introduzione a quel periodo storico e immagini del territorio di quell’epoca, hanno accompagnato le parole di Rino e Mario sottolineando come questa terra sia ricca di radici della Resistenza, essenza della nostra Costituzione.
Guardare il proprio paese e quelli vicini con un altro sguardo: da oggi uno strumento in più per riflettere e pensare.

Le voci di uomini e donne capaci di collaborare, di essere solidali e di difendere le proprie idee la chiave per affrontare i problemi della nostra società. Mario dice “E’ stata un’esperienza dura. Non vorrei tornare a passare quello che ho passato. Però, se costretto, tornerei a fare la scelta del partigianato perché ad un certo punto bisogna scegliere da che parte stare.”
foto 4 foto 2-7

Protocollo Miur – ANPI: “Camminando verso il 25 Aprile” per applicarlo

18 marzo 2016

Dare voce alla Resistenza ed alla Costituzione: questo l’obiettivo del protocollo Miur – ANPI.
Attraverso un percorso di visite in luoghi della memoria e attraverso incontri con testimoni di vita, ANPI Maranello applica il protocollo nelle scuole del territorio, cominciando dalla scuole Secondarie di 1° grado del paese con la prima tappa il 17 Marzo 2016. Questo progetto, costruito ed attuato insieme ad insegnanti e direzione didattica, ha come obiettivo quello di raccontare il “viaggio” che ha portato al giorno della liberazione: visite, storie, letture e testimoninze di uomini e donne che hanno combattuto per arrivare a liberare il nostro paese dal nazi-fascismo e scrivere la nostra Costituzione.
Delineare un volto di radici di un territorio che ha dato a quella lotta persone che hanno scelto di donare la propria giovinezza alla lotta partigiana, decidendo con forza da che parte stare e trovando in questa strada l’unica risposta possibile in quel periodo che richiedeva libertà, pace, futuro.
I ragazzi sono essenza di futuro e trattare a scuola argomenti che vivono di questa essenza è necessario per dare corpo alle nuove generazioni: la loro sete di conoscenza ha bisogno di essere dissetata e i valori della Resistenza sono una fonte pulita che va fatta conoscere.
Occhi curiosi e luminosi di fronte ad un passato che raccontava un pezzo della loro terra: realtà di tempi non troppo lontani e diverse dal loro presente, ma in cui nascevano le motivazioni e gli obiettivi per una società giusta. Oggi, a distanza di più di 70 anni, lo stesso bisogno: ricostruire un mondo capace di accogliere, di confrontarsi e di trovare stimoli per migliorarlo.
Affiancare i giovani con esempi, lungo questo cammino, la risposta per non perdere questo patrimonio di speranza.

Per leggere il testo integrale del “Protocollo Miur – ANPI” dal sito di ANPI Nazionale al link:
http://www.anpi.it/articoli/1203/accordo-miur-anpi-per-promuovere-la-costituzione-e-la-resistenza-nelle-scuole


DSC01412 DSC01440
“Dopo un raccolto ne viene un altro, andiamo avanti!” (Alcide Cervi)
(17 Marzo 2016: prima tappa a “Casa Cervi” con gli alunni della Scuola Secondaria di 1° gr)