Articoli correlati ‘#resistenza’

E’ ONLINE L’ATLANTE DELLE STRAGI NAZIFASCISTE

7 aprile 2016

Da oggi  troverete all’indirizzo http://www.straginazifasciste.it una vera e propria Banca Dati di tutte le stragi compiute tra il 1943 e il 1945 per mano e volontà di nazisti e fascisti sul territorio Italiano.

Conoscere e avere testimonianza autentica di fatti di una violenza senza eguali, per capire e dare volto ad una periodo non così troppo lontano, di cui dimentichiamo troppo spesso le nefandezze e le violenze anche verso civili inermi.

Un altro prezioso strumento per non dimenticare: ricerca storica, raccolta di fatti accaduti e non teorie!
Da promuovere nelle scuole, da consultare quando ancora si ripropongo atti che richiamano a quei tempi e che attraverso la storia possono essere interpretati e rifiutati.

Il progetto è stato presentato pubblicamente il 6 Aprile 2016 presso la Farnesina da INSMLI e ANPI ed è stato finanziato tramite il fondo italo-tedesco per il futuro.

Celebrazioni del 72° Anniversario della Strage di Monchio, Susano, Costrignano e Savoniero

19 marzo 2016

DOMENICA 20 MARZO 2016
Programma:
ore 09:30
Ritrovo a Susano davanti alla “Buca”
ore  10:00
CELEBRAZIONI DEL 72° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI MONCHIO, LAMA di MONCHIO, SUSANO, COSTRIGNANO E SAVONIERO. Cerimonia ufficiale alla Presenza delle autorità e Banda Musicale di Palagano diretta dal Maestro Ottavio Piacentini. Corteo con gonfaloni fino alla Chiesa Parrocchiale di Susano.
ore 11:30
Celebrazioni della S. Messa con la presenza della Corale Palaganese e dei bambini della Scuola Primaria di Monchio.

12802947_10153948826109814_5561631471480374755_n

Protocollo Miur – ANPI: “Camminando verso il 25 Aprile” per applicarlo

18 marzo 2016

Dare voce alla Resistenza ed alla Costituzione: questo l’obiettivo del protocollo Miur – ANPI.
Attraverso un percorso di visite in luoghi della memoria e attraverso incontri con testimoni di vita, ANPI Maranello applica il protocollo nelle scuole del territorio, cominciando dalla scuole Secondarie di 1° grado del paese con la prima tappa il 17 Marzo 2016. Questo progetto, costruito ed attuato insieme ad insegnanti e direzione didattica, ha come obiettivo quello di raccontare il “viaggio” che ha portato al giorno della liberazione: visite, storie, letture e testimoninze di uomini e donne che hanno combattuto per arrivare a liberare il nostro paese dal nazi-fascismo e scrivere la nostra Costituzione.
Delineare un volto di radici di un territorio che ha dato a quella lotta persone che hanno scelto di donare la propria giovinezza alla lotta partigiana, decidendo con forza da che parte stare e trovando in questa strada l’unica risposta possibile in quel periodo che richiedeva libertà, pace, futuro.
I ragazzi sono essenza di futuro e trattare a scuola argomenti che vivono di questa essenza è necessario per dare corpo alle nuove generazioni: la loro sete di conoscenza ha bisogno di essere dissetata e i valori della Resistenza sono una fonte pulita che va fatta conoscere.
Occhi curiosi e luminosi di fronte ad un passato che raccontava un pezzo della loro terra: realtà di tempi non troppo lontani e diverse dal loro presente, ma in cui nascevano le motivazioni e gli obiettivi per una società giusta. Oggi, a distanza di più di 70 anni, lo stesso bisogno: ricostruire un mondo capace di accogliere, di confrontarsi e di trovare stimoli per migliorarlo.
Affiancare i giovani con esempi, lungo questo cammino, la risposta per non perdere questo patrimonio di speranza.

Per leggere il testo integrale del “Protocollo Miur – ANPI” dal sito di ANPI Nazionale al link:
http://www.anpi.it/articoli/1203/accordo-miur-anpi-per-promuovere-la-costituzione-e-la-resistenza-nelle-scuole


DSC01412 DSC01440
“Dopo un raccolto ne viene un altro, andiamo avanti!” (Alcide Cervi)
(17 Marzo 2016: prima tappa a “Casa Cervi” con gli alunni della Scuola Secondaria di 1° gr)